04/07/2011 serviziocivilemagazine.it

Save the Children. Mamme teenagers: La storia di Maria

Oltre 10.000 adolescenti coraggiose che scelgono di proseguire la maternità: sono i dati emersi dal rapporto di Save the Chiledren sulla condizione delle mamme in Italia, di quest’anno, dedicato alle mamme poco visibili, ragazze tra i 14 e 19 anni che decidono di occuparsi personalmente del proprio bambino. Ne parliamo con Marianna Giordano, presidente della Cooperativa Sociale “L’Orsa Maggiore”che lavora da anni a Napoli con gli adolescenti difficili. Segue la storia di Maria, giovane mamma coraggiosa.  (Ornella Esposito)

“Piccole mamme”, così è stata intitolata la giornata napoletana di presentazione del rapporto condotto da Save the Chiledren sulla condizione delle mamme giovanissime in Italia, oltre 10.000 adolescenti coraggiose che scelgono di proseguire la maternità tra paure, speranze e ostacoli. La ricerca, condotta sulle città-campione di Milano, Roma e Napoli, ha cercato di capire chi sono le mamme teen, come vivono e come interagiscono coi propri figli; Save the Chiledren, oltre ad elaborare i dati Istat, ha scelto di intervistare le piccole mamme e gli operatori sociali che le seguono per raccontare, dietro ai numeri, le loro storie, e la doppia sfida dell’essere adolescenti e nel contempo genitori.

Delle 10.000 mamme teen, circa 2.500 sono minorenni, di queste ultime l’82% è costituito da mamme italiane mentre il restante da mamme straniere, provenienti, in prevalenza, da Romania, Marocco ed Albania. Il 71% delle baby-mamme vive al sud e nelle isole, dove vi è la maggior concentrazione di italiane diversamente da Milano dove vi è una percentuale più alta di straniere. Ne parliamo con Marianna Giordano, presidente della Cooperativa Sociale “L’Orsa Maggiore” che ha collaborato alla ricerca, e che lavora da anni con gli adolescenti difficili nella periferia di Napoli. LEGGI TUTTO